Mercan Dede reimmagina Ludovico Einaudi

26.07.2021, di Giacomo Luperini

L’artista multidisciplinare turco-canadese, trasporta la musica di Ludovico Einaudi nel suo universo narrativo

La geometria frattale (o simil-frattale) è stranamente ed estremamente diffusa all’interno del mondo naturale. La presenza di questa particolare forma all’interno di un dipinto, o di un video game che cerca di rappresentare e reinventare la natura, è spesso un discrimine decisivo per permettere al nostro cervello di concepire l’immagine come “reale”.

Un frattale è una figura dotata di omotetia, ossia la caratteristica di essere simile a se stesso internamente. Pensate alla vita lattea, a un abete o ad una montagna: tutte tre sono accomunati dalla possibilità di mostrare, avvicinandovi progressivamente, un’immagine simile (ma non uguale) a quella precedente, creando quel senso di complessità frastagliata che le rende ai nostri occhi effettivamente concreti. Altra caratteristica di un frattale, è di avere una misura frattaria, ossia che proprio per la proprietà osservata prima, più andiamo a ridurre l’unità di misura, più i dettagli misurabili aumenteranno, fino a rendere l’oggetto tendente all’infinito. Confusi? Facciamo un esempio: pensate alle coste del Regno Unito. Se le misuriamo in chilometri, complessivamente avranno un periplo di 242.495 km². Misurandole in metri però, la situazione cambia drasticamente e ci si rende presto conto che le insenature aumentano, e che diviene possibile misurare dettagli fino ad allora non misurabili. Di conseguenza, il Regno Unito, ogni volta che riduciamo l’unità di misura, diventa più grande ed è quindi non misurabile e tendente all’infinito.

Questo senso di realtà ricreata è molto presente nell’arte visiva e musicale di Mercan Dede, artista turco/canadese classe’66. L’arte di Mercan è fatta di crasi tra mondi contrapposti: occidente e oriente; enorme e minuscolo; antico e moderno. È onirica, schietta e finemente intarsiata. L’attenzione per la miniatura e il suo inserimento all’interno di apparenti cosmogonie, dona un’impressione di frattale che conferisce uno spessore “reale” ai suoi universi narrativi, composti spesso da remix di musicisti occidentali in chiave elettronica e dalle spiccate tonalità orientaleggianti.

Mercan Dede
Mercan Dede

 

Il 23 luglio è uscito il primo attesissimo capitolo del primo volume di Ludovico Einaudi: Mercan Dede Reimagined, edito da DECCA. L’album è solo l’ultimo tassello di un sodalizio umano ed artistico più che decennale tra Mercan Dede e Ludovico Einaudi. Le atmosfere eterne, intime ed epiche di Ludovico, trovano ampio spazio per una nuova e avvincente narrazione nell’universo di Mercan, che ha dichiarato:

La musica di Ludovico è magica, significante, dimensionale, complessa eppure allo stesso tempo è calma, pura e minimale. È pregna di tutte le emozioni, proprio come Ludovico. Sono onorato di aver avuto la possibilità di reimmaginare liberamente le sue melodie ed adattarle al mio mondo.

Il progetto è diviso in due volumi, ognuno dei quali suddiviso a sua volta in tre capitoli da due tracce l’uno. Le uscite dei prossimi due capitoli del primo volume sono previste per il 13 agosto e il 4 settembre di quest’anno, mentre per il prossimo dovremo aspettare il 2022.

Le dodici tracce che compongono il progetto sono costate due anni di lavori ed è già possibile ascoltare le prime due del vol.1 cap.1: Twice tratto dall’album Elements del 2005 e Fly da Divenire del 2006.

Per quanto riguarda la parte visiva del progetto, le copertine degli album sono tutte realizzate con dipinti di Mercan, mentre per il video di Fly sono stati utilizzati visual frattari di Istvan, remixati dal DJ Dexter Crowe, giovane produttore e collaboratore di Mercan nel progetto.

 

 

  • Share

you may also like

Undiscovered e Cinema, un binomio tutto da scoprire

In attesa di farci deliziare da nuove composizioni, perché non scoprire o, perché no, riscoprire i due album di Ludovico Einaudi usciti tra il 2020 e il 2021? 

Back And Forth: una zattera tra Italia e Stati Uniti

Danilo Gallo, bassista dei Guano Padano ci ha raccontato la genesi del loro nuovo album “Back And Forth” e della nascita del sodalizio musicale con Sam Amidon e Bill Frisell 

Un’ode alla natura che unisce mente e cuore

Il 21 luglio è uscito Divine Tides, l’attesissimo album del “superduo” Ricky Kej e Stewart Copeland

Mercan Dede: “se vuoi far ridere Dio, fai un piano”

Quattro chiacchere con Mercan Dede, all’anagrafe Arkın Ilıcalı. Il poliedrico artista Turco-Canadese è in uscita con il terzo capitolo della sua opera in due volumi dal titolo “Ludovico Einaudi: Mercan Dede Reimagined”.

all
news

playlist