N’Dour Youssou

Bio

Youssou N’Dour nasce nel 1959 in Senegal da una famiglia griot, una casta senegalese di poeti e musicisti. La sua cultura sarà di profonda ispirazione per la sua carriera artistica e si impone sulla scena musicale grazie al mix di ritmi africani, caraibici e pop che caratterizzano la sua musica.

Nel 1977 forma il gruppo Étoile de Dakar che diventa il pioniere del mbalax, genere che intreccia il Wolof sabar con la musica latina, il rock e l’Afro-pop. All’inizio degli anni Ottanta la band viene rinominata Super Étoile de Dakar e fa il suo debutto nel Nord AmericaViene immediatamente notata e acclamata dalla critica ma anche dagli artisti stessi, compreso Peter Gabriel che invita N’Dour a partecipare al celebre brano “In Your Eyes” e, conseguentemente, ad aprire il suo tour internazionale.

Ma Youssou si guadagna un posto tra i grandi artisti mondiali quando nel 1988 accetta di esibirsi, insieme a Gabriel,Bruce SpringsteenSting e Tracy Chapman nel Amnesty International Human Rights Now! tour.

Nel 1989 pubblica il suo primo album a distribuzione internazionale, The Lion, che include “Shaking the Tree” composta con Gabriel.
Subito dopo aver firmato un contratto discografico con l’etichetta di Spike Lee 40 Acres & a Mule, N’Dour si guadagna una nomination ai Grammy Awards per il suo primo album con la label, Eyes Open del 1991. Nel 1993 registra The Guide (Wommat) in Senegal, che si conferma un successo a livello mondiale.

Nel 2004 si allontana dalle sonorità pop e pubblica Egypt, album dall’influenza musicale araba che tocca temi tipici della religione musulmana. Egypt è accolto positivamente dalla critica e vince il Grammy Award per Best Contemporary World Music Album. Questo periodo della sua vita viene immortalato nel documentario della regista Elizabeth Chai Vasarhelyi intitolato Youssou N’Dour: I Bring What I Love rilasciato nel 2010. Un anno più tardi l’Università di Yale lo onora con un dottorato onorario in musica.

Nel 2012 N’Dour decide di candidarsi come presidente del Senegal ma viene sconfitto da Abdoulaye Wade. Viene comunque nominato Ministro del Turismo e della Cultura dall’allora Primo Ministro Abdoul Mbaye ma già nel 2013 torna ad esibirsi sui palchi di tutto il mondo.

Il trentaquattresimo lavoro dell’artista senegalese, Africa Rekk, viene pubblicato nel 2016 e viene seguito nel 2019 da History, in cui N’Dour riarrangia alcune tra le sue canzoni più rinomate.

website

music

Video

download

  • Share
all
artist