fbpx

Veloso a Roma, un inno al meticciato brasiliano

Si è scritto che più che un musicista sembra un “sognatore di musica”, un fine e irresistibile incantatore. Da solo, accompagnato dalla semplicità della chitarra acustica e dal cromatismo della sua voce, è talmente avvincente che per raccontarlo bisogna andare a scomodare esempi altisonanti.

di Luca Testoni

 

C’è poco da dire: ogni concerto di Caetano Veloso, guru, poeta e cantore raffinato del movimento tropicalista brasiliano, venerato dal pubblico e dai musicisti di tutto il mondo, è un concentrato di emozioni difficili da dimenticare.

Per i suoi 80 anni il cantautore bahiano si è regalato un nuovo tour mondiale, legato a doppio filo a “Meu Coco” (traducendo dal brasiliano “La mia testa”), il nuovo album di inediti, per la cronaca il tredicesimo in studio (ma il cinquantasettesimo se si considerano quelli firmati con altri artisti), nato e realizzato (ormai a quasi una decina d’anni dal precedente) durante la clausura imposta dalla pandemia. Un disco sensibile, raffinato e rigoroso – tutte caratteristiche che appartengono al Dna dell’ottantunenne leggendario musicista -, dall’imponente base ritmica. Un disco che, nelle intenzioni dell’autore, vuole essere una sorta dicelebrazione dell’anima meticcia del Brasile. Un meticciato umano, culturale e, naturalmente, anche, musicale. Mica facile parlare di certe cose in tempi in cui i nazionalismi propongono idee opposte.

L’unica tappa calendarizzata nel nostro Paese è fissata per il prossimo 27 settembre alla Cavea Auditorium Parco della Musica di Roma. Sul palco un supergruppo che mette assieme un bel po’ di ottimi musicisti della musica popolare brasiliana contemporanea come il tastierista e chitarrista Lucas Nunes (coproduttore del nuovo disco), Alberto Continentino (basso), Rodrigo Tavares (tastiere), Kainã do Jêjê e Pretinho da Serrinha (batteria e percussioni).

Il concerto sarà un viaggio all’interno della musicalità estroversa, generosa e sincera di Veloso capace ancora ancora oggi molto bravo nllo svariare con agilità tra i vari i linguaggi musicali del suo Paese e del mondo intero.

Info & Tickets: https://ponderosa.it/artist/caetano-veloso/

  • Share

you may also like

JAZZMI #9, primi big annunciati e prevendite al via

La nona edizione di JAZZMI trasforma Milano nel cuore pulsante del jazz!
Con una programmazione eclettica e coinvolgente, dal 17 ottobre al 13 novembre la città offrirà una panoramica completa del mondo del jazz, spaziando dal classico al contemporaneo, dal mainstream alle sperimentazioni più audaci

L’estate italiana di Rufus Wainwright

Cantante, autore e performer di straordinario talento Rufus Wainwrigt torna in Italia per due imperdibili appuntamenti estivi: il 19 luglio in Salento, a Melpignano e il 20 luglio al Teatro Romano di Fiesole. 

Bonnie “Prince” Billy, a Milano e Roma l’ultimo dei menestrelli country-folk

“Keeping Secrets Will Destroy You” è il titolo del suo ultimo album, uscito lo scorso agosto, in cui attraverso dodici brani raccoglie un connubio di storie che si traducono in un flusso costante di emozioni tanto essenziali e acerbe quanto delicatamente sobrie

Truppi vs Sibode DJ, la strana coppia in tour

Salgono sul ring per la prima volta uno contro l’altro, Giovanni Truppi, peso massimo della canzone d’autore italiana e Sibode Dj, l’inventore dell’electro-bobalin.
I loro corpi e la loro musica si sfideranno mettendosi alle corde vicendevolmente, mostrando i propri muscoli in 5 memorabili round.

all
news

playlist