fbpx

Suzanne Vega, luglio di concerti nel Belpaese. Tra vecchie e nuove canzoni. Rigorosamente d’autore.

Nonostante la popolarità che l’ha investita scrivendo canzoni di grande successo (“Luka”, Tom’s Diner” e “Marlene on the Wall” sono a tutti gli effetti evergreen del canzoniere anni Ottanta), non è mai venuta meno a un basso profilo così insolito nel mondo delle popstar tutto capricci ed eccentricità.

Di Luca Testoni

 

Ma lei, Suzanne Vega, la folksinger newyorkese (ma nata Santa Monica) da quasi 40 anni sulla cresta dell’onda – grazie a una scrittura mai banale, a melodie coinvolgenti, a una complessità armonica fuori dal comune e una voce fresca e vagamente malinconica -, è fatta così.


Anzi, piace proprio per questo. Per la sua normalità, per la sua poesia che canta la quotidianità di chi vive in una grande metropoli e, perché no, anche per la sua timidezza. Una timida e introversa, per sua stessa ammissione, che quando sale sul palco si trasforma.
Tra luglio e agosto sarà di nuovo in tour acustico in giro per l’Europa che, detto per inciso, l’ha sempre trattata come una regina del cantautorato d’autore.


I primi due concerti nel Vecchio Continente del tour “Old Songs, New Songs and Other Songs” sanno proprio nel nostro Paese: il 12 luglio al Parco Cava delle More di Monselice, nel padovano; e il 14 luglio alla Fortezza Firmafede di Sarzana, in provincia di La Spezia, nell’ambito del Festival Women – Voci di donne. Con lei sul palco il fidato Gerry Leonard. L’ottimo chitarrista irlandese, che ha tra l’altro condiviso gli ultimi album di David Bowie, è il suo direttore musicale, nonché la sua spalla durante le sue esibizioni dal vivo.

Info su: https://ponderosa.it/artist/suzanne-vega/

  • Share

you may also like

Festival di Villa Arconati, 36 anni nel segno (e nel suono) dell’altissima qualità

La 36° edizione del Festival di Villa Arconati è alle porte! Scopri i 9 artisti che animeranno le serate del festival…

Dargen D’Amico, “Onda alta” in provincia

Diciassette concerti da fine giugno ai primi di settembre. E non ci si sbaglia a prevedere che sarà un’altra estate ricca di soddisfazioni per il buon Jacopo, stimatissimo maestro rap milanese di Sicilia.

Calibro 35, Danilo Rea, Alabaster DePlume, il cartellone di JAZZMI diventa XL

Una nuova infornata di grandi nomi va ad arricchire il già corposissimo calendario di concerti targato JAZZMI 2024. Tra questi spiccano diversi big della jazz-fusion mondiale.

Nelle sere di luglio leccesi la pizzica si balla sulle punte

La danza classica della Compagnie Les Ballets de Monte Carlo incontra la musica di Antonio Castrignanò & Taranta Sounds, portando in scena sul palco la creazione originale del coreografo Jean-Christophe Maillot.

all
news

playlist