fbpx

Sainkho Namtchylak

BIO

Sainkho Namtchylak, classe 1957, è originaria di Tuva, Siberia. La sua musica è un intreccio di tradizione e innovazione che attinge alla musica popolare siberiana e mongolica per arrivare a sonorità moderne, il tutto legato dalla sua voce pura e incantevole.

Nel 2001 esce per Ponderosa Music & Art, Stepmother City che riflette i sentimenti ambivalenti sul suo trasferimento in Europa Occidentale e si pone come un filtro attraverso cui iniziare a conoscere ed apprezzare la spiritualità orientale. L’album viene seguito da Time Out del 2001 e Who Stole the Sky? del 2003, sempre per Ponderosa Music Records. Nel 2016 arriva il quarto album di Namtchylak insieme all’etichetta milanese, Like A Bird Or Spirit Not A Face, realizzazione del desiderio di Sainkho di collaborare con musicisti nordafricani.

Nel marzo del 2023 vede la luce “WHERE WATER MEETS WATER: BIRD SONGS & LULLABIES”.

Dopo la realizzazione comune, nel 2016, dell’album acclamato dalla critica, la collaborazione tra Sainkho Namtchylak e il produttore Ian Brennan, vincitore di Grammy, ritorna con un insieme di canzoni improvvisate e registrate in luoghi attorno alle isole abbandonate di Venezia. 

Nonostante Sainkho parli ben 4 lingue (Tuvan, Russo, inglese e tedesco), per realizzare questa collezione di brani ha deciso esplorare la fonetica, cantando completamente utilizzando il “linguaggio della natura”. Ad accompagnare la sua voce uno strumento puro e naturale come l’acqua. 

more info

download

  • Share
all
records
artist