L’estate risuona di jazz (e non solo) a Monforte d’Alba

16.06.2021, di Luca Testoni

Ancora un’estate diversa, con platee ridotte e distanziate, ma sempre con una voglia intatta di godere della buona musica live e sotto le stelle.

Nel cuore delle Langhe c’è una rassegna che ha resistito con convinzione. A tutto e tutti. Si chiama “Monfortinjazz” e, ormai da 45 edizioni a questa parte, è uno dei punti di riferimento tra le kermesse di musica jazz (e dintorni) dal vivo in Italia.

L’anno scorso furono solo tre, ma di spessore, le serate nel cuore di Monforte d’Alba in risposta all’emergenza sanitaria e ai troppi mesi di silenzio trascorsi. Quest’anno all’Auditorium Horszowski, in cima al borgo medievale, gli appuntamenti saranno cinque.

Come già avvenuto anche nel 2020, sarà Paolo Fresu ad aprire le danze. L’anno scorso si esibì alla testa del suo stellare quintetto, del quale fanno parte anche Tino Tracanna (sax tenore e soprano), Roberto Cipelli (pianoforte e piano elettrico), Attilio Zanchi (contrabbasso), Ettore Fioravanti (batteria); quest’anno, invece, il trombettista di Berchidda, una delle eccellenze del jazz tricolore formato export, suonerà il 27 giugno (prima alle 18 e poi alle 21.30) in coppia con il bandoneonista marchigiano Daniele Di Bonaventura. Protagonisti insieme alle voci corse del coro A Filetta del riuscito progetto “Mistico Mediterraneo” e dell’omonimo disco pubblicato di recente dalla ECM, Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura si ritroveranno in Piemonte nella dimensione più ristretta del duo.

Paolo Fresu & Daniele Di Bonaventura

L’unico evento non jazz, il 3 luglio (ore 21.30), avrà per protagonista Francesco Bianconi che, l’anno scorso, a 20 anni dal debutto del suo gruppo, i Baustelle, una delle voci più peculiari del cantautorato pop italiano, è uscito con il suo progetto solista, “Forever”, con il quale si è messo in discussione come autore e musicista e ha concentrato tutte le sue attenzioni sull’essenza della forma canzone.

Francesco Bianconi
Francesco Bianconi

Il 10 luglio (sempre alle 21.30) si terrà il concerto del Quinteto Astor Piazzolla, il gruppo argentino creato dall’omonima fondazione e diretto dalla moglie Laura Esacalada, il cui ultimo disco, “Triunfal”, abbraccia una selezione delle opere del maestro del nuovo tango argentino dagli anni Sessanta fino alla sua affermazione a livello internazionale negli anni Ottanta.

Quinteto Astor Piazzolla
Quinteto Astor Piazzolla

Per toccare dal vivo la bellezza del grande jazz americano, la data da cerchiare è quella del 18 luglio. Alle 21.30 microfoni aperti per Brad Mehldau, una delle voci più liriche e intime del pianoforte jazz contemporaneo. A Monforte d’alba suonerà con il suo collaudatissimo e magico trio formato con Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria.

Bred Mehldau Trio
Brad Mehldau Trio

Chiusura in bellezza con doppio show (alle 18 e alle 21.30) per Raphael Gualazzi. Alle prese con un recital in piano solo (oltre a essere un ottimo performer e un bravissimo strumentista), il musicista marchigiano proporrà un mix di suoi brani, specie quelli di impronta jazzistica, e di reinterpretazioni di chicche del blues-soul internazionale.

Raphael Gualazzi

APPROFONDIMENTI

sito ufficiale
Facebook
Instagram

  • Share

you may also like

DJIVAN GASPARYAN: ci ha lasciati Il Maestro del duduc

Dagli esordi appena ventenne, fino ai grandi successi di fama internazionale. Ponderosa rende omaggio a Djivan Gasparian, il Maestro del duduc.

Un ecosistema chiamato climate space

Il programma del Climate Space si arricchisce ulteriormente. A partire dal 30 giugno a Melpignano saranno esposte in anteprima le foto del bakstage di Elegy for the Arctic, il video da 15 milioni di views realizzato per Greenpeace da Ludovico Einaudi.

Rachele Bastreghi, Psychodonna in tour

Dopo 20 anni in un gruppo (e che gruppo…), Rachele Bastreghi, la musicista donna dei Baustelle, ha deciso che aveva bisogno di fermarsi e concentrarsi su se stessa.

10 X 100 X 10: le misure di Piano City Milano 2021

Per festeggiare i suoi dieci anni, torna Piano City Milano con oltre cento concerti ed eventi speciali in dieci luoghi simbolo di Milano, con un’attenzione importante alle tematiche dell’inclusività e dell’ecologia.

all
news