fbpx

Il camper di Tiersen fa tappa a Padova

Di Luca Testoni

Dopo aver messo a segno colonne sonore cult e di successo come “Amélie” o “Good Bye Lenin!”, a suon di intenso pianismo minimalista, Yann Tiersen avrebbe potuto vivere di rendita. E invece… Invece no. 

Il polistrumentista bretone, atteso in concerto il prossimo 27 febbraio a Padova nello spazio Hall, non si è mai fermato, e ha cercato di evolvere e di ampliare il proprio linguaggio musicale messo a punto nel corso di una carriera quasi trentennale. 

Così, dopo aver costruito, da un vero e proprio artigiano della qualità, un sound in bilico tra classica, rock e musica folk, con il passare degli anni si è spinto verso territori sonori decisamente più sperimentali, ma soprattutto ad alto tasso di elettronica. Una ricerca culminata nel 2021 con l’album “Kerber”, ora riproposto in versione box set, dal titolo “Kerber Complete”, che raccoglie quattro differenti versioni tra campionatori, sintetizzatori modulari, piano solo e remix.

Per altro, negli ultimi anni la ricerca musicale di Tiersen procede di pari passo con un nuovo modo di andare in tour. Più consapevole dal punto di vista ambientale e, se vogliamo, anche più umano. Così, la scorsa estate il musicista francese e sua moglie Émelie hanno lasciato la loro isola-rifugio a Ouessant, al largo delle coste del Finistère, per fare un tour muovendosi solo con una barca a vela. 

Stavolta, Tiersen si sposterà da un concerto all’altro, attraversando l’Europa, a bordo del suo camper. Un modo per trovare «connessioni personali nuove» e provare ad abbattere le barriere tra artista e pubblico. Non a caso, Yann e consorte, musicista e compositrice pure lei, saranno di volta in volta ospitati a casa di amici, promoter, proprietari di locali e persino fan.

Info & Tickets: https://ponderosa.it/artist/yann-tiersen/

  • Share

you may also like

Suzanne Vega, luglio di concerti nel Belpaese. Tra vecchie e nuove canzoni. Rigorosamente d’autore.

La folksinger newyorkese da quasi 40 anni sulla cresta dell’onda, in Italia per due imperdibili date.

Calibro 35, Danilo Rea, Alabaster DePlume, il cartellone di JAZZMI diventa XL

Una nuova infornata di grandi nomi va ad arricchire il già corposissimo calendario di concerti targato JAZZMI 2024. Tra questi spiccano diversi big della jazz-fusion mondiale.

Nelle sere di luglio leccesi la pizzica si balla sulle punte

La danza classica della Compagnie Les Ballets de Monte Carlo incontra la musica di Antonio Castrignanò & Taranta Sounds, portando in scena sul palco la creazione originale del coreografo Jean-Christophe Maillot.

Ma quanto è bella la world music Made in Romagna dei Supermarket

Un’autentica colonna sonora “all’italiana” per non luoghi e androidi che sognano di esseri umani, un manifesto musicale che si fa portavoce di lunghe serate trascorse all’insegna di una singolare unione tra movimento e un senso di black humor surrealista. Il capostipite della World music romagnola, tra esotismo kitsch e sperimentazione radicale.

all
news

playlist