CLOSE

Start searching from here...

CLOSE
HOME
ABOUT US
GIGS
ARTISTS
PONDEROSA RECORDS
LAPILLA RECORDS
FESTIVALS
CONTACTS

MonfortinJazz 2017

MONFORTINJAZZ 2017

Monforte d’Alba

Auditorium Horszowski

 

domenica 16 luglio AN EVENING WITH YANN TIERSEN SOLO IN CONCERT

venerdì 21 luglio BOKANTE’

sabato 22 luglio MASSIMO RANIERI in Malia

domenica 23 luglio GREGORY PORTER

venerdì 28 luglio ROBERT GLASPER EXPERIMENT

mercoledì 2 agosto VINICIO CAPOSSELA & MARC RIBOT Strikes!

 

La storica rassegna dell’estate di Langa dall’anima jazz, ma che mischia volentieri blues, musica etnica e d’autore, dopo una straordinaria 40° edizione si prepara all’estate del 2017 e annuncia un cartellone come sempre ricco di straordinari appuntamenti con la grande musica d’autore all’Auditorium Horszowski di Monforte d’Alba, luogo privilegiato per panorama, acustica e appeal. 

Eusa è il titolo del nuovo album di YANN TIERSEN. Sarà questo disco il protagonista del concerto che il musicista bretone, uno dei più importanti e prolifici compositori della nostra epoca presenterà completamente, accompagnando il pubblico, domenica 16 luglio, in un viaggio intorno all’isola di Ushant, in Bretagna, la sua casa. Nell’album, registrato presso gli Abbey Road Studios, il piano solista di Yann Tiersen è accompagnato solo dalle registrazioni di campo effettuate nel punto esatto dell’isola a cui fa riferimento il brano musicale.

BOKANTE’ è il nuovo progetto creato dal fondatore e leader degli Snarky Puppy, Michael League, un progetto che affonda le radici tra il Delta del Mississippi e il deserto africano. Bokanté significa “scambio” in creolo, la lingua della giovane cantante Malika Tirolien, cresciuta nell’isola caraibica di Guadalupa e che ora vive a Montreal. Sul palco dell’Auditorium Horszowski otto musicisti provenienti da quattro diversi continenti presenteranno la propria storia musicale e la propria tradizione. Insieme a Michael League (che per l’occasione lascia il suo basso a favore della chitarra baritono) anche altri due Snarky Puppy, Chris McQueen e Bob Lanzetti, il grande percussionista Jamey Haddad (Paul Simon, Sting), il virtuoso della pedal steel guitar Roosevelt Collier (Lee Boys, Karl Denson), il percussionista André Ferrari (Väsen) e Keita Ogawa (Banda Magda, Yo-Yo Ma). Con due Grammy Award e un implacabile successo planetario (anche con la sua etichetta GroundUp music) League torna a rimettersi in gioco esordiendo con un progetto che promette essere esplosivo e che il festival di Monforte è fiero di presentare in anteprima venerdì 21 luglio.

L’arte del più grande istrione delle scene italiane incontra un quintetto all star del jazz italiano per dare vita ad un appuntamento live dal fascino unico sabato 22 luglio: MASSIMO RANIERI torna con Malia, un concerto/evento proposto solo in luoghi particolari e che trova nell’Auditorium Horszowski uno spazio perfetto.

Un nuovo straordinario show che vede protagonista il suo amatissimo repertorio e la grande canzone napoletana degli anni 50 e 60, rivisitati e riarrangiati in chiave contemporanea con l’eleganza e la maestria che contraddistingue l’artista partenopeo. Con lui in scena le stelle del jazz italiano, campioni nazionali del genere: Marco Brioschi alla tromba e flicorno, Stefano Di Battista ai sassofoni, Rita Marcotulli al pianoforte, Riccardo Fioravanti al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria.

La seconda data annunciata è quella di GREGORY PORTER, il cantante che ha conquistato il mondo con i due album Water e Be Good ritorna a Monforte domenica 23 luglio dopo lo sfortunato concerto annullato per pioggia la scorsa estate. Fresco vincitore ai Grammy Awards con l’album Take me to the alley che si è imposto nella “Best Vocal Jazz Album”.  Nato a Los Angeles, cresciuto a Bakersfield; un’infanzia difficile, sostenuta però dalla passione per la musica, Gregory Porter esordisce nel 2010 con il disco Water che gli valse la prima nomination ai Grammy come “Best Jazz Vocal”, fatto eccezionale per un disco d’esordio. La consacrazione arriva nel 2012 con il secondo album Be Good, con cui si aggiudica la seconda nomination ai Grammy, questa volta come “Best Traditional R&B Performance”. Con una voce che sa essere carezzevole e decisa, calda e avvolgente, Gregory Porter è stato definito da Wynton Marsalis, con cui si esibisce spesso a New York, “un cantante fantastico”. Lo stile vocale di Porter è stato di plasmato dall’esempio di questi cantanti, ma la sua personale visione del mondo carica tutti i brani di una tale intensità emotiva da rendere ogni esecuzione estremamente potente ed unica.

Era un vero e proprio giovane prodigio del jazz ROBERT GLASPER, protagonista del concerto di venerdì 28 luglio. Dopo un esordio nei primi anni duemila e una maturità artistica che lo ha portato ad esplorare con piglio e genialità i territori del soul, funk, dell'hip hop e del blues ha dato vita a un universo sonoro di incredibile forza, complessità e raffinatezza. Risultato di queste contaminazioni sono le vittorie di ben 2 Grammy Awards. Il 16 settembre 2016 è uscito per la Blue Note Records ArtScienze, il nuovo disco, un esperimento musicale che spazia tra sonorità soul e profonde, creando un risultato straordinario. Sul palco Robert Glasper alle tastiere, Mark Colenburg alla batteria e percussioni, Casey Benjamin al sax e vocoder, Burniss Traviss II al basso e Mike Severson alla chitarra. Un gruppo consigliato da Monfortinjazz!

E' un concerto davvero speciale quello che conclude l'edizione 2017 del festival e precede la tradizionale degustazione di barolo che i magnifici produttori di Monforte offrono a tutto il pubblico con l'arrivederci al 2018.
Sul palco dell'Auditorium Horszowski mercoledì 2 agosto una tappa dal vivo della straordinaria collaborazione tra VINICIO CAPOSSELA e MARC RIBOT. Un'amicizia artistica, quella fra i due fuoriclasse, iniziata nel 1996 con l’irruzione del chitarrista newyorkese ne Il Ballo di San Vito, proseguita dal vivo e in studio in una ventina di pezzi della discografia di Capossela e in diversi concerti live, ultimo dei quali al Clapham Grand di Londra nel 2015, in occasione di “Qu’Art de Siècle”, il tour celebrativo della carriera venticinquennale di Vinicio. 
Ogni volta che Vinicio ha ospitato Marc Ribot sul suo maestoso Pequod musicale, la rotta ha virato verso il centro della burrasca. Cosa succederà ora che i due maestri dell’insonnia e dell’ammutinamento si ritroveranno per la prima volta da soli, in uno straordinario concerto a tu per tu, accompagnati da un leggero quanto magico equipaggio ritmico? Il titolo promette Strikes! in abbondanza, bersagli centrati, colpi, impatti e incursioni nello smisurato canzoniere caposseliano.
Un concerto eccezionale, una delle due apparizioni estive di Capossela, per il pubblico di Monfortinjazz.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Monforte Arte in collaborazione con Ponderosa Music & Art, è promossa dal Comune di Monforte, patrocinata dalla Regione Piemonte con il contributo della Fondazione CRC.

Tutti i concerti in cartellone avranno inizio alle 21.30.

Biglietti in prevendita sui circuiti Mailticket, Vivaticket, Ticketone

 

YANN TIERSEN SOLO

POSTO UNICO: 40 + 6 euro ddp

 

BOKANTE'

POSTO UNICO: 25 + 3,75 euro ddp

 

MASSIMO RANIERI - "MALIA"

POLTRONISSIMA: 70 + 7 euro ddp

POLTRONA: 60 + 6 euro ddp

TRIBUNA NON NUMERATA: 50 + 5 euro

 

GREGORY PORTER

PLATEA NUMERATA: 40 + 6 euro ddp

TRIBUNA NON NUMERATA: 30 + 4,5 euro ddp

 

ROBERT GLASPER EXPERIMENT

POSTO UNICO: 25 + 3,75 euro ddp

 

VINICIO CAPOSSELA & MARC RIBOT "STRIKES"

POSTO UNICO: 40 + 6 euro ddp

 

Per info www.monfortinjazz.it info@monfortinjazz.it

 

UFFICIO STAMPA

Adfarmandchicas

011 3189580 | laschicas@adfarm.it

 

 

 

LINEUP
Yann Tiersen (Solo)
Bokantè
Massimo Ranieri - Malìa
Gregory Porter
Robert Glasper Experiment
Vinicio Capossela & Marc Ribot