festival, jazz ed indie rock: comincia l’inverno Ponderosa

Andrea Motis

01.12.2021, di Luca Testoni

Questo dicembre Ponderosa presenta una rosa di eventi e concerti poliedrica e multisfaccettata: il Climate Space, per affrontare le tematiche della crisi climatica, gli abituali concerti di dicembre di Ludovico Einaudi e ancora, tanto indie rock, jazz, world music e molto di più.

Dal 2015 in avanti (con l’inevitabile stop dell’anno scorso) l’attività live targata Ponderosa di dicembre è scandita dai tanti concerti di Ludovico Einaudi a Milano, sua città d’adozione. Anche quest’anno, il pianista-compositore piemontese ha deciso di tornare ad esibirsi dal vivo al Teatro Dal Verme. In tutto, dal primo al 18 dicembre, saranno 15 concerti. In altre parole, Einaudi suonerà tutte le sere tranne il 6, 7 e 13 dicembre.

C’è il pianoforte anche al centro del progetto del “Subsonica in libera uscita” Davide “Boosta” Dileo alle prese con un viaggio intimo tra le pieghe del post-rock. Per lui due date: il primo dicembre all’Auditorium Fausto Menotti di Rovereto e una settimana più tardi, l’8 dicembre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Una data a testa per la world music salentina in versione export: l’8 concerto al Klub Mochavra di Zagabria per Canzoniere Grecanico Salentino e il 10 live per Antonio Castriglianò al Teatro Politeama di Bisceglie con ospite eccellente Enzo Avitabile. Due giorni più tardi, al Teatro Rossini di Gioia del Colle, in provincia di Bari, la cantautrice Cristina Donà sarà ospite del festival “Indiesposizioni” sulla scia di “deSidera”, il suo primo album dopo sette anni di silenzio, in uscita il 3 dicembre. Proprio il 3 dicembre Spazioporto di Taranto sarà ospite, in versione solista, Stuart Braithwaite leader, cantante e chitarrista dei Mogwayi, band che ha cambiato la storia del post rock mondiale. A proposito di Scozia, i fratelli William e Jim Reid, meglio noti con il marchio di fabbrica The Jesus & The Mary Chian, ci riporteranno indietro nell’indie-rock degli anni Ottanta: il 12 dicembre all’Alactraz riproporranno dal vivo il loro secondo album “Darklands”.

Infine, tra i nomi caldi dell’Udin&Jazz Winter, l’8 dicembre al Teatro Palamostre di Udine, della cantante-trombettista jazz di Barcellona Andrea Motis.

  • Share

you may also like

I corti e le musiche del Climate Space

Prosegue fino al 18 di dicembre il Climate Space Film & Music Festival tra laboratori, cortometraggi, dibattiti e sonorizzazioni live

CLIMATE SPACE: Educazione Ambientale d’Artista

È online il calendario degli eventi di divulgazione ed educazione ambientale del climate space, in scena dall’1 al 18 dicembre al Teatro Dal Verme di Milano

CLIMATE SPACE: allevare, coabitare, coltivare, rigenerare e salvaguardare

Quindici giornate, suddivise in cinque tematiche, dove affrontare assieme il rapporto tra esseri umani e una natura che cambia sotto la spinta della crisi climatica

Un ecosistema chiamato climate space

Il programma del Climate Space si arricchisce ulteriormente. A partire dal 30 giugno a Melpignano saranno esposte in anteprima le foto del bakstage di Elegy for the Arctic, il video da 15 milioni di views realizzato per Greenpeace da Ludovico Einaudi.

all
news

playlist