St. Germain

Bio

St. Germain è lo pseudonimo del producer e artista Ludovic Navarre, nato a Saint-Fermain-en-Laye, Francia, nel 1973. Annovera tra le sue influenze Bob Marley, Miles Davis e Kool and the Gang, che fanno si che il suo sound sia una miscela unica di house music, jazz e tradizione musicale francese.

Debutta nel 1995 con Boulevard per l’etichetta discografica di Laurent Garnier, la F Communications. Si tratta di un incredibile album fatto di nuove sonorità house tenute insieme dai più tradizionali jazz e blues che diventa uno dei pilastri portanti della scena house francese.

Nel 2000 rilascia il suo album di maggior successo, Tourist, con Blue Note Records per cui tutte le tracce sono scritte, prodotte e mixate da St. Germain stesso. Per questo disco il producer francese recluta sei musicisti per suonare sulle sue basi sincopate e Allmusic lo definisce «un eccellente passo verso il perfetto mix di jazz ed elettronica». “Rose Rouge”, la prima traccia dell’album che campiona la straordinaria voce di Marlena Shaw, viene scelta dai Rolling Stones come canzone per divertire il pubblico prima di andare in scena.

Grazie all’incredibile successo di Tourist, St. Germain si imbarca in un tour lungo più di due anni al termine del quale l’artista si prende una pausa dalla registrazione, affermando a The Independent: «Ho dovuto prendere una pausa dalla musica. Ho realizzato che non volevo fare di nuovo qualcosa somigliante a Tourist»

È solo nel 2015 che torna al centro dei riflettori mondiali con l’omonimo St. Germain. L’album è il prodotto di un lungo viaggio dell’artista attraverso la Nigeria, il Ghana e Mali durante il quale St. Germain viene a contatto con gli strumenti della tradizione africana, come il n’goni e la kora, che decide di incorporare nel sound elegante e sofisticato del disco grazie all’aiuto di artisti del posto. Nel 2021 in occasione del ventesimo anniversario di Tourist seleziona storici DJ come JoVonn e Ron Trent per rielaborare le loro tracce preferite dell’iconico album, scegliendo per sé stesso “So Flute” che rivisita in chiave amapiana (stile di musica house Sud Africana). Questa nuova versione del disco si intitola Tourist 20th Anniversary Travel Versions e racchiude tutte le influenze musicali nate e sviluppatesi nei primi venti anni del 2000 che St. Germain e i suoi ospiti hanno incrociato viaggiando per il mondo facendo musica.

website

music

Photos

download

  • Share
all
artist