fbpx

Avion Travel

Tour

Civitavecchia (RM)
19.08.2022
Piazza della Vita
Castel Sant’angelo, Roma
7.09.2022
Sotto L'Angelo di Castello
Cortile di Alessandro VI
Caserta
16.09.2022
LA MUSICA DIPINTA

Bio

La Piccola Orchestra Avion Travel, conosciuta come Avion Travel, nasce a Caserta nel 1980 e negli anni attraversa i mondi sonori di rock, pop e new wave con incursioni nell’emisfero cinematografico, del teatro e della tradizione musicale italiana.

Gli Avion Travel partecipano al Festival di Sanremo del 1987, aggiudicandosi la vittoria nella sezione rock con il brano “Sorpassando”. Nel 1992 pubblicano il loro primo album Bellosguardo che, insieme a Opplà dell’anno dopo e a Finalmente Fiori (1995), simboleggia uno dei capisaldi della musica della storica band e l’inizio del loro successo. In questi anni l’Orchestra è formata da Peppe Servillo (voce), Fausto Mesolella (chitarra), Mario Tronco (tastiera), Mimì Ciaramella (batteria), Ferruccio Spinetti (contrabbasso) e Peppe D’Argenzio (sax).

A partire dal 1995 gli Avion Travel intraprendono una serie di percorsi paralleli che uniscono musica, cinema e teatro. Il primo è La guerra vista dalla luna, un’opera musicale in un solo atto con la partecipazione del celebre attore italiano Fabrizio Bentivoglio, rappresentata per la prima volta al Teatro Parioli di Roma nel maggio 1995 e poi messa in scena nelle maggiori città italiane e all’estero.

Dopo aver curato la colonna sonora del film Hotel Paura di Renato De Maria (1996), partono per un nuovo tour nazionale ed internazionale nell’estate del 1997 da cui nasce il loro primo album live Vivo di Canzoni (1998).

Lo stesso anno partecipano alla quarantottesima edizione del Festival di Sanremo con la canzone “Dormi e Sogna” che vince il Premio della critica e della giuria di qualità, presieduta dal compositore inglese Michael Nyman che esprime per loro grande ammirazione in un articolo sul Financial Times.

Ad un solo anno di distanza dalla vittoria sanremese gli Avion Travel intraprendono un progetto estremamente innovativo: insieme al produttore Arto Lindsay, padre della new wave newyorkese, registrano Cyrano nel quale coniugano l’armonia e il bel canto di Peppe Servillo con le chitarre e le tastiere elettriche tipiche del sound di Lindsay.

Nel 2000 si ripresentano al Festival di Sanremo dove vincono con la canzone “Sentimento”.

Tra il 2003 e il 2007 i componenti della band attraversano un periodo fatto di esperienze singole per poi vivere un nuovo esordio con una formazione restaurata: Peppe Servillo alla voce, Fausto Mesolella alla chitarra, Mimì Ciaramella alla batteria, Vittorio Remino al basso, Flavio D’Ancona alle tastiere. Con questa formazione, nel 2009 gli Avion Travel pubblicano l’album L’amico magico con composizioni di Nino Rota rivisitate con arrangiamenti originali.

Nel 2014 poi ci sarà la reunion con il tour il Re-Tour

Nel 2017 viene purtroppo a mancare Fausto Mesolella, chitarra storica del gruppo nonché musicista, compositore e arrangiatore di spicco nel panorama italiano, lasciandosi alle spalle una carriera ricca di collaborazioni e riconoscimenti.

Nel 2020 gli Avion Travel partecipano al festival La Musica dei Cieli, curato da BeatMi, per un’edizione straordinaria a causa della pandemia di COVID-19: otto artisti di fama internazionale si esibiscono in concerti nei luoghi di culto e nei teatri di Milano e della Lombardia, che vengono trasmessi in streaming sul sito internet del Corriere della Sera.

Gli Avion Travel si presentano con la nuova formazione composta da Peppe Servillo (voce), Peppe D’Argenzio (sax), Duilio Galioto (piano e tastiere), Ferruccio Spinetti (contrabbasso) e Mimì Ciaramella (batteria).

music

news

La prima volta al Festival di Giovanni Truppi

Cresce l’attesa per un esordio eccellente: la prima volta sul palco dell’Ariston da concorrente di Giovanni Truppi, tra le voci migliori e singolari della canzone d’autore di oggi.

Settembre in casa Ponderosa: l’estate non è ancora finita

A settembre Ponderosa finisce l’estate in bellezza con festival e concerti per accogliere l’autunno

Trentuno giorni, sedici artisti e sessantuno concerti

Trentuno. Sedici. Sessantuno. Trentuno come i giorni di luglio. Sedici come gli artisti della scuderia Ponderosa in tour questo mese. Sessantuno come i concerti in giro per l’Italia. Numeri benedetti per chi fa dello spettacolo dal vivo la propria ragione sociale e molto ha sofferto tra lockdown e zone colorate durante la pandemia da Covid-19.

download

  • Share
all
artist