fbpx

Album di debutto e tour italiano per La Comitiva di Erlend Øye

Di Luca Testoni

Dalla piovosissima Bergen (una volta, prima dei cambiamenti climatici, era così…) all’assolata Siracusa. Certo, suona tanto come un cliché. Tuttavia, coincide alla perfezione con la parabola esistenziale di Erlend Øye. Sì, proprio lui, la metà del duo norvegese Kings of Convenience, campioni di un cantautorato acustico alla Simone & Garfunkel che li ha resi celebrità in mezzo mondo. 

Nella città circondata dal Mar Ionio e fondata dai greci, l’occhialuto e super-empatico Erlend ha comprato casa e di recente ha pure offerto un milione di euro per salvare un’area naturale dal rischio di speculazioni immobiliari. Non è amore questo? 

Dettaglio non da poco, in quel di Siracusa Øye, cantante, chitarrista, ma anche suonatore provetto di ukelele, ha messo su anche una band, La Comitiva, assieme ad un trio di musicisti siciliani: Stefano Ortisi (sax), Marco Castello (chitarra) e Luigi Orofino, che si diletta suonando il cavaquinho, la chitarra cult del folklore portoghese.

«Il nostro stile di vita è particolare rispetto a quello degli altri professionisti di musica. Per loro, suonare inizia e finisce sul palco del concerto, mentre per noi è uno stato d’animo perenne, andiamo oltre il soundcheck, i concerti e le jam. Suoniamo perché ci piace, anche quando non abbiamo nulla da fare abbiamo gli strumenti in mano e viviamo la musica come un momento tutto per noi, di divertimento, di piacere e di relax, e non come pressione professionale», assicurano Erlend e soci. 

In attività da oltre sei anni, i ragazzi della Comitiva daranno alla luce ad aprile al primo album, dal titolo omonimo, per altro già anticipato dall’irresistibile singolo “Mornings and Afternoons”, un leggerissimo brano a tinte pastello cantato in perfetto italiano da Øye, davvero un maestro ormai nel tratteggiare melodie delicate. Dopodiché partiranno in tour in giro per l’Europa. Si comincia con cinque concerti in Italia ad aprile: il 16 a Milano (Santeria Toscana), il 17 a Torino (Hiroshima Mon Amour), il 18 a Padova, il 19 a Bologna (Locomotiv Club) e il 20 a Roma (Monk Club).

Info & Tickets: https://ponderosa.it/artist/erlend-oye-la-comitiva/

  • Share

you may also like

Ritorno a casa per i Blonde Redhead

Ennesimo ritorno a casa per i Blonde Redhead. Il trio art-rock, che l’anno scorso ha festeggiato i primi 30 anni di carriera. In arrivo un tris di concerti a giugno: il 3 nel cortile del Castello di Ferrara, nell’ambito della benemerita rassegna live “Ferrara sotto le stelle”; il 4 al Milk di Torino; e il 5 all’Alcatraz di Milano.

Dal vivo Thomas Umbaca e il suo piano naïf

Sulla scia del promettentissimo album di debutto, “Umbaka”, per il musicista che approfondito la classica e il jazz durante i suoi studi in Conservatorio, è giunta l’ora di partire per il suo primo vero e proprio tour del Belpaese.

“Onda alta”, Dargen D’Amico a Sanremo tra dance e denuncia sociale

Si può andare al Festival di Sanremo parlando di migranti a suon di un electro-pop-dance che ha tutto per essere un tormentone radiofonico? Sì, se ci si chiama Dargen D’Amico.

Il camper di Tiersen fa tappa a Padova

Dopo aver messo a segno colonne sonore cult e di successo come “Amélie” o “Good Bye Lenin!”, a suon di intenso pianismo minimalista, il polistrumentista bretone Yann Tiersen torna in Italia il prossimo 27 febbraio a Padova nello spazio Hall

all
news

playlist