CLOSE

Start searching from here...

CLOSE
HOME
ABOUT US
GIGS
ARTISTS
LABEL
FESTIVALS
CONTACTS

Verucchio Festival 2016

The Verucchio Music Festival has become year after year, one of the most interesting music festivals in Italy. Over the years it has seen performance of artist such as Randy Newman, Yann Tiersen, Paolo Fresu and Paolo Nutini. The artistic direction of Ludovico Einaudi has never been granted, its line up offers quality music without constraint gender.

Ascolta la playlist degli artisti in programma quest'anno

Line Up 2016

 

STEFANO BOLLANI "NAPOLI TRIP"

VENERDÌ 15 LUGLIO - Sagrato della Collegiata [GET TICKETS] 

CON IL NUOVISSIMO PROGETTO "NAPOLI TRIP"

Il compositore milanese sarà ospite dell'edizione 2016 del festival romagnolo il 15 Luglio con un nuovo e inedito progetto dal titolo 'Napoli Trip'.
Un universo musicale che ha ispirato Stefano Bollani e lo ha spinto a comporre nuovi brani e a improvvisare sulla musica napoletana del passato.
Ecco perché ha voluto dalla sua parte Daniele Sepe, un grandissimo personaggio napoletano, e un compare di vecchia data di Bollani, Nico Gori. Questi due fiati saranno supportati da Bollani al piano e al fender rhodes e dal grande Jim Black alla batteria, per aggiungere nuovi sapori alla ricetta.

 

KULA SHAKER

SABATO 16 LUGLIO -Sagrato della Collegiata [GET TICKETS]

DOPO LO STREPITOSO SUCCESSO DEI CONCERTI DI ROMA E MILANO I KULA SHAKER TORNANO IN ITALIA A LUGLIO

Il 12 febbraio è uscito K 2.0 il nuovo disco. Vent'anni dopo l'uscita del loro ultimo disco“K”, il nuovo album propone un sound rivisitato, con una nuova carica e pieno di energia: la band è decisa a riprendersi lo scettro del pop che un tempo le apparteneva. “K 2.0” - registrato tra Londra (State Of The Ark) e lo studio belga del bassista Alonza Bevan. 

E' come se il nuovo album chiudesse un cerchio, lanciando uno sguardo al passato: l'opening track “Infinite Sun”, per esempio, è l'adattamento di un vecchio mantra che la band era solita proporre quando Crispian e soci avevano diciannove anni e si esibivano ai festival di strada. Il nuovo album è composto da 11 irresistibili brani che emanano vitalità e forza, regalando un effetto unico: quello di una band elettrizzata di suonare di nuovo insieme. “Quando stiamo suonando tutti insieme in una stanza, è una sensazione imbattibile” dice a tal proposito il batterista Paul Winter-Hart.

 

ANTONIO SANCHEZ & MIGRATION

THURSDAY 21 JULY -Sagrato della Collegiata [GET TICKETS]

 

Four time Grammy Award winner Antonio Sanchez is considered by many critics and musicians alike as one of the most prominent drummers, bandleaders and composers of his generation. Born in Mexico City on November 1st, 1971, he started playing drums at the age of 5 and began performing professionally early in his teens.

Antonio pursued a degree in classical piano at the National Conservatory in Mexico and in 1993 he moved to Boston to enroll at Berklee College of Music and New England Conservatory. He graduated Magna Cum Laude in Jazz Studies. Since his move to New York City in 1999 Antonio has become one of the most sought after drummers in the international jazz scene. His playing is featured in over a hundred albums and has performed and recorded with some of the biggest names in jazz including Chick Corea, Michael Brecker, Charlie Haden, Gary Burton and Toots Thielmans.

He has been the drummer of choice for 20 time Grammy winner Pat Metheny and has been part of virtually every project the famed guitarist has put together since 2000. They’ve recorded 8 albums together and 3 of them have been awarded the Grammy.

He regularly collaborates with some of the today’s most prominent jazz musicians such as Joshua Redman, Chris Potter, Christian McBride, John Patitucci, Donny McCaslin, Danilo Perez, David Sanchez, Paquito D'Rivera, Kenny Werner, Marcus Roberts, Avishai Cohen, Dee Dee Bridgewater, Dianne Reeves, Miguel Zenon, Scott Colley, Dave Samuels, Luciana Souza, Billy Childs, and Claudia Acuña just to name a few.

www.antoniosanchez.net

 

 

IOSONOUNCANE + Socalled

DOMENICA 24 LUGLIO - Sagrato della Collegiata [GET TICKETS]

IOSONOUNCANE - MANDRIA TOUR

Ad un anno esatto dall’uscita di DIE, senza dubbio uno degli album italiani del 2015, IOSONOUNCANE darà vita a un nuovo tour in cui risuonerà i brani del suo repertorio con una band di eccezione.
Il tour si chiamerà MANDRIA, dall’ultima traccia di DIE. Un titolo che vuole essere un proclama d’intenti dopo il tour in solitaria. Al lavoro in questi giorni negli stessi studi dove DIE è stato ultimato e ha preso la sua forma definitiva la compagine che accompegnerà IOSONOUNCANE sarà una compagine d’eccezione formata da Simone Cavina (Junkfood, Ottone Pesante) alla batteria e alle percussioni, Francesco Bolognini (Cut) alle percussioni e all’elettronica, Andrea Rovacchi (Julie’s Haircut) ai sintetizzatori, Serena Locci (già nel disco e nel tour acustico) alla voce femminile, IOSONOUNCANE allr chitarre, all’elettronica e alla voce.
In cabina di regia Bruno Germano, già principale responsabile dei comandi nei precedenti tour di IOSONOUNCANE.

SOCALLED

Socalled (all'anagrafe Josh Dolgin; Ottawa) è un rapper e produttore discografico canadese, divenuto un'icona oltre-oceano soprattutto per l'originalità della sua musica, una mescolanza di ritmi hip hop, klezmer ed altri stili musicali come il Drum'n'Bass sino ad arrivare alla musica folk. Di origini ebraiche-ucraine, oltre ad aver pubblicato tre album al 2006, ha lavorato proficuamente con artisti di fama internazionale come C-Rayz Walz, Chilly Gonzales e Fred Wesley.

 

 

PAOLO FRESU & OMAR SOSA feat. Jaques Morelenbaum

MARTEDÌ 26 LUGLIO - Sagrato della Collegiata [GET TICKETS]

Esistono formazioni in grado di cambiare, oggi, il modo di sentire la musica. Quando parliamo del duo composto da Paolo Fresu e Omar Sosa, per sentire non intendiamo soltanto il mero ascolto, ma una questione di cuore, anima, empatia.

È ormai una delle formazioni più conosciute e amate, sia in Italia che all’estero, capace di creare ponti sonori e concettuali tra due mari e due continenti e di affinare, concerto dopo concerto, la propria proposta musicale. Proprio per dare un ulteriore segno di tale maturità artistica, a quasi quattro anni di distanza dal grande successo di “Alma”, il duo ha inciso “Eros” (Tǔk Music, distribuzione Ducale), concept-album dedicato al tema e alle sue declinazioni essenziali. I due protagonisti dell'avventura hanno scelto di comporre brani originali motivati dal "sacro" totem emozionale che spinge la bellezza verso il divino. Un lavoro profondo e coerente arricchito con la nobile presenza di Jaques Morelenbaum, già presente in “Alma”, della cantante magrebina Natacha Atlas (la quale co-firma, per la parte dei testi in arabo, un brano del cd con il suo compagno e produttore Samy Bishai e "inventa" una luminosa versione araba di Teardrop dei Massive Attack) e corroborato in alcuni momenti dal quartetto d'archi Alborada, spesso compagno di avventure discografiche di Fresu. Dall’Anima all’Eros con un passo che scava ancora più in profondità, con energia, poesia e la spiritualità che sempre accompagna il lavoro del duo. Fresu e Sosa danzano; danzano in modo sicuramente latino attorno al vincente mix di jazz, musica cubana, Africa e world music che sono riusciti a creare. E se Fresu è ormai quell'importante icona della musica contemporanea che tutti riconoscono è sorprendente un Sosa sempre più stimolante e con orizzonti spalancati. La struttura quasi polifonica e la cura estrema, a livello di suono, del nuovo disco, si rispecchiano in un live dai molteplici input, divertente, profondo e tecnicamente impeccabile. Il duo, su richiesta, può essere eccezionalmente accompagnato anche dal celebre violoncellista brasiliano Jaques Morelenbaum, reso celebre dalla sua collaborazione con Caetano Veloso.

 

OoopopoiooO - Valeria Sturba & Vincenzo Vasi

GIOVEDÌ 28 LUGLIO - Rocca Malatestiana [GET TICKETS]

Vincenzo Vasi: voce, theremin, basso, elettronica, giocattoli

Valeria Sturba: voce, theremin, violino, elettronica, giocattoli

Far suonare l'invisibile, manipolare l'inudibile per mezzo delle proprie mani. Un mix onirico tra la canzone e la musica cinematografica. Dopo due anni di intensa attività e più di settanta date in Italia, Europa e Americhe, nel 2015 è finalmente uscito il primo lavoro discografico del duo OoopopoiooO, progetto di Vincenzo Vasi e Valeria Sturba, musicisti tra i più interessanti nel panorama italiano odierno. Il loro lavoro vede come protagonista il theremin (strumento del quale sono entrambi virtuosi e massimi esponenti), e si pone a cavallo tra pop e sperimentazione sonora, incrociando spesso universi artistici "lontani". Si intreccia, ad esempio, con quello di scrittori come Ermanno Cavazzoni e Stefano Benni, ma anche con quello di artisti visivi come Luigi Minguzzi, Cosimo Miorelli, Alberto Stevanato e Solenn Le Marchand; con il mondo dei film muti (vincono il festival Rimusicazioni) e con quello di giovani autori di talento (le filastrocche "Animali da concerto"). Anche per questo OoopopoiooO è un progetto trasversale, non inquadrabile in alcun genere; il loro bizzarro nome, con le O grandi ai lati, è comparso sui cartelloni dei festival più disparati: Young Jazz per Umbria Jazz, Electromagnetica Theremin Fest, Flussi, Dancity, Hai Paura del Buio?... Negli undici brani dell'album omonimo si compie un viaggio dedicato ai suoni e alle visioni, in cui è facile perdersi in atmosfere oniriche o lasciarsi cullare dal suono impalpabile dei theremin, ma anche farsi trasportare dal ritmo e dalla leggerezza delle canzoni. I due theremin, violino e basso, le due voci, l'elettronica, i giocattoli e le piccole percussioni di ogni tipo distribuiti su due set quasi speculari, l'ampio uso dei loop e di musica elettronica "suonata", portano la massa sonora di questo insolito duo ai livelli di una piccola orchestra, capace di ospitare tutti i loro mondi paralleli in una sorta di multiverso fluttuante e cool. E come un sistema di pianeti essi interagiscono e gravitano intorno ad altri musicisti, con cui sperimentare affinità e differenze. Hanno così preso parte alle registrazioni Enrico Gabrielli, Sebastiano De Gennaro, Filippo Monico, Antonio Borghini, Dimitri Sillato, Edoardo Marraffa, Zeno De Rossi.

 

CRISTIANO DE ANDRÈ - De Andrè canta De Andrè

VENERDÌ 29 LUGLIO - Sagrato della Collegiata [GET TICKETS]

CRISTIANO DE ANDRÉ “De André canta De André”, con cui il cantautore omaggia il padre in occasione dei 50 anni dall’uscita del primo disco “Tutto Fabrizio De André”, album che già conteneva le intramontabili canzoni “La guerra di Piero”, “Via del Campo” e “Amore che vieni, amore che vai”. Cristiano De André, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, attingerà dall'immenso repertorio di Fabrizio, interpretando sul palco i brani del padre contenuti nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009) e “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e quindici nuove canzoni non ancora rivisitate, tra cui “La Guerra di Piero”, “Via Del Campo”, “Amore che vieni, amore che vai”, “Canzone per l’estate”, “Una storia sbagliata” e “Il bombarolo”! Sarà accompagnato da una band d’eccezione composta da Osvaldo di Dio, Davide Pezzin (Ligabue) e Davide Devito, con la collaborazione di Max Marcolini (Zucchero) per gli arrangiamenti.

 

REMO ANZOVINO

MARTEDÌ 2 AGOSTO - Rocca Malatestiana [GET TICKETS]

Remo Anzovino è considerato da critica e pubblico uno dei massimi esponenti della musica strumentale contemporanea. Il suo linguaggio abbatte gli steccati di genere facendo dialogare riferimenti musicali e musicisti diversissimi nell'unico obiettivo: emozionare e raccontare il tempo che viviamo. Nella sua carriera ha pubblicato quattro album d’inediti in studio, uno dal vivo, registrato all'Auditorium Parco della Musica di Roma, che fotografa il suo essere anche un grande performer live, e l’ultimo speciale progetto dedicato a Pier Paolo Pasolini. Le sue melodie entrano dritte nel cuore coniugando qualità e immediatezza, le più importanti trasmissioni televisive di qualità (Ballarò, Otto e Mezzo, etc.) e i più importanti brand commerciali (Alitalia, Bulgari, etc.) ne fanno man bassa. 

 

LUDOVICO EINAUDI - Elements tour

GIOVEDÌ 4 AGOSTO - Sagrato della Collegiata [GET TICKETS]

Ludovico Einaudi si appresta a tornare in tour per presentare il suo nuovo album – Elements.

A due anni e mezzo di distanza da In a Time Lapse, Einaudi presenta Elements, un disco dai contorni ancora più trascinanti e decisi, in uscita 16 ottobre 2015 su etichetta Decca Records – Universal Music Group.

"Elements nasce da un desiderio di ricominciare daccapo, di intraprendere un nuovo percorso di conoscenza. C’erano nuove frontiere - sul filo di quello che conoscevo e di quello che non conoscevo - che da tempo desideravo indagare: i miti della creazione, la tavola periodica degli elementi, le figure geometriche di Euclide, gli scritti di Kandinsky, la materia sonora, ma anche i colori, i fili d’erba di un prato selvaggio, la forme del paesaggio. Per mesi ho vagato dentro una miscela apparentemente caotica d’immagini, pensieri e sensazioni; poi, tutto gradualmente si è amalgamato in una danza, come se tutti gli elementi facessero parte di un unico mondo, ed io anche.” Questo è Elements. Se non fosse musica sarebbe una mappa dei pensieri, a volte chiari, a volte sovrapposti, punti, linee, figure, frammenti di un discorso interno che non si ferma mai."

LINEUP
Stefano Bollani
Kula Shaker
Antonio Sanchez & Migration
IOSONOUNCANE w/ Socalled
Paolo Fresu & Omar Sosa
OoopopoiooO
De Andrè canta De Andrè
Remo Anzovino
Ludovico Einaudi